Italiano  English  




Treviso, enogastronomia


Il recente successo internazionale del Prosecco ha fatto scoprire a chi per età o mancanza di esperienza diretta non conosceva Treviso (e la sua provincia) sotto il versante dell’enogastronomia, che si trova in un territorio baciato dalla fortuna. Il particolare assetto climatico ha favorito la coltura di prodotti della terra come il radicchio rosso di Treviso, le colline e la pianura hanno garantito una produzione di vini oggi eccellenti (non solo il Prosecco, ma anche gli incroci Manzoni, il Raboso, alcuni passiti), la sapienza contadina ha prodotto formaggi come il Bastardo del Grappa o la Casatella Trevigiana o salumi come la Porchetta Trevigiana.

Ma la differenza vera con altri territori italiani è data dalla grande qualità dei ristoranti, delle trattorie e delle osterie trevigiane.
Il livello della cucina, che fino agli anni ’70 primeggiava in Italia, ha mantenuto del tutto un suo particolare stile fatto di gusti decisi ma delicati e ogni locale piccolo o grande, immerge l’ospite in una atmosfera calda e familiare. Solo di passaggio va ricordato che uno dei dolci più famosi al mondo è nato qui, in questa città. Sono almeno due i ristoratori che hanno titolo nell’invenzione: nessuno dei due ha mai registrato il prodotto! Si tratta del Tiramisù…